img
0
È tutto un programma!

Milano Fair City è tutto un programma (leggi qui tutti gli eventi).
Non è un modo di dire: 50 eventi che coprono la gamma dei cinque sensi. Alla Fabbrica del Vapore si possono ascoltare le parole di persone che vengono da 5 continenti e decine di Paesi, provare l’inebriante aroma delle spezie, assaggiare (e cucinare) le delizie equosolidali, guardare alcuni tra i migliori docufilm della stagione, toccare con mano come si fa il cioccolato o semplicemente stringere la mano a uno dei 180 produttori italiani e stranieri. Qui solo alcuni dei momenti salienti.

Giovedì 28 maggio, alle ore 18.00 all’ingresso della Fabbrica del Vapore il taglio del nastro Milano Fair City. Alle 18.30 si illumina il grande schermo della Sala Liberty 80 con la proiezione di “La Rizière”, il docufilm di Xiaoling Zhu (Cina), vincitore del festival “Tutti nello stesso piatto” di Trento, evento a cura di Altromercato, cui seguirà una degustazione di riso rosso Thay integrale: solo il primo degli appuntamenti che ogni giorno vedranno abbinati cinema e cibo.
Venerdì 29 maggio, alle 16.00, sempre nella sala Liberty 80 si parla con Nando Dalla Chiesa sul tema “Cacao e Legalità. Percorsi di legalità ed economia solidale tra le montagne colombiane e le campagne del casertano”, convegno a cura di AltraQualità che inaugura il parallelo tra mondi lontani e Fair Trade di casa nostra. Alle 17.00 – edificio Maialino, sala Open (primo piano) – “Rafforzare i legami tra Commercio Equo e Finanza Etica: sfide e soluzioni”, che chiude con la consegna dei “PRICE Awards” l’omonimo progetto internazionale. Alle 17.00 nella sala Arco, “Save the Water”, evento sull’acqua a cura di MM con performance di Alma Rosè.
Sabato 30 maggio, alle 10.00 – edificio Maialino, sala Open – il convegno “La dimensione locale del Commercio Equo tra cooperazione decentrata e politiche alimentari sostenibili”, a cura di AGICES-Equo Garantito e Comune di Milano, settore cooperazione, introdotto da Paul Singer,, Direttore Segreteria Nazionale Economia Solidale del ministero brasiliano del Lavoro e dell’Occupazione. Dalle 12.30 alle 14.30 – stand Altromercato – “Assaggi dal mondo / La socialità della tapine”, a cura di Chico Mendes Onlus, accompagnato dalla testimonianza di Shadi Mahmoud, di Parc, produttore palestinese e da una degustazione per i primi 50 partecipanti. Alle 16.00 in sala Arco una domanda importante: “Fairphone: is fair trade ready to change the electronics industry?” a cui risponde Tina Trink, di Fair Phone. Alle 20.30 sul palco A Vapore, Mitoka Samba in concerto.
Domenica 31 maggio, alle ore 10.30 – sala Arco – “La sovranità alimentare che nutre il pianeta. Le alternative al modello EXPO”, nodo fondamentale che AGICES-Equo garantito e il Tavolo Res proveranno a sciogliere. Alle 11.30 – edificio Maialino, sala Open – “In a garden: cultivating the future”, performance di moda etica e solidale a cura di Nuvolanove. Alle 15.00 – sala Liberty 80 – Proiezione di “Have You Seen the Arana?”, documentario in collaborazione con il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Alle 17.30 – edificio Maialino, sala Open – “Dalla Sharing economy al Crowfunding”, soluzioni creative alla crisi economica, per passare dall’idea alla realizzazione, a cura di Arci e Chiesa Valdese.

E ancora: sabato e domenica alle 11.00, con “T’el chi Chinatown”, passeggiata migrante nel quartiere Sarpi con partenza da Fabbrica del Vapore, a cura di Migrantour. Gli assaggi e le degustazioni vanno dalla “fabbrica” del cioccolato modicano, al laboratorio “Sugar free”, dalla quinoa ai taralli biologici, dagli show cooking agli aperitivi. La musica ha anche i ritmi anni 40 di Swing Collective, quelli del Maghreb di Aziz Riah e degli Allayali – in concerto sabato alle 14.30 – il Brasile dei Karamogo, fino alla musica andina e alle danze popolari.
Tutti i giorni laboratori dedicati ai bambini di riciclo e riutilizzo e mattinate dedicate alle scuole. Tra le mostre Price is Rice, un’istallazione su donne, riso e ricamo realizzata dalla Bottega della Solidarietà di Sondrio, “Prima le persone”. mostra fotografica di Aldo Pavan con grandi fotografie dei protagonisti del commercio equo e immagini di AOWA, associazione di 1.400 donne che realizza saponi artigianali nei centri di Ramallah, Hebron e Jenin in Palestina.
La partecipazione a tutti gli eventi è libera e gratuita.

(foto Beatrice De Blasi)

0
No comments so far!